ETD - Enjoy The Difference

La sfida di ETD è proporre una convivenza tra pari!

Enjoy The Difference è un progetto nato nel 2011 dalla collaborazione di un gruppo di studenti e docenti dell’Università di Torino, Comune di Torino e Servizio Passpartout e associazioni.

L’intento di ETD è coniugare l’esigenza degli studenti di trovare una casa ad un prezzo ragionevole col promuovere la vita indipendente delle persone con disabilità, attraverso soluzioni abitative e arricchimento della rete sociale. Il progetto è rivolto agli studenti dell’Università di Torino e giovani con disabilità e prevede nuclei di coabitazione nella città di Torino.

ETD si sviluppa negli anni come un progetto di promozione culturale: le coabitazioni sono luoghi dove si promuove la prospettiva della Convenzione ONU per i diritti delle persone con disabilità, per la quale “le persone con disabilità devono avere la possibilità di scegliere, su base di uguaglianza con gli altri, il proprio luogo di residenza e dove e con chi vivere e non siano obbligate a vivere in una particolare sistemazione”.

ETD si propone, poi, di andare oltre gli stereotipi sui "giovani", visti come soggetti passivi, inattivi, rimettendoli al centro per farne il motore del cambiamento culturale.

La sfida è quella di proporre la diversità come occasione: per crescere, per vivere nuove esperienze, per mettersi alla prova nell’incontro e nella conoscenza dell’altro. ETD intende promuovere un cambiamento di prospettiva; studenti e ragazzi con disabilità insieme per andare oltre gli stereotipi e i luoghi comuni. Ragazzi con disabilità e con voglia di divertirsi e vivere la propria vita, invece di sofferenza e limite; studenti con senso di responsabilità, idee sul futuro e capacità di inventarsi modi nuovi di partecipare, invece di ragazzi svogliati e passivi che si trascinano da un’aula all’altra.

"Enjoy The Difference", perché il riconoscimento della differenza sia un punto di partenza, un luogo fertile dove trovare un’occasione di arricchimento per tutti, disabili inclusi.

Il progetto ETD ha vinto il primo premio assoluto agli Oscar della Salute 2016 della Rete Città Sane, rete italiana OMS. Nelle motivazioni di assegnazione del premio il comitato tecnico scrive “Il progetto ha dimostrato di essere eccellente in tutte le 4 dimensioni di valutazione: innovazione e originalità del progetto, partecipazione e coinvolgimento dei cittadini, trasferibilità e replicabilità del progetto, rilevanza del progetto” .

Vuoi essere parte di tutto questo?

Le selezioni per l'anno 2019/2020 sono aperte! Compila il form di candidatura cliccando qui

Per informazioni scrivi a ETD@senzamuri.org

Hai delle domande o dei dubbi? Prova a consultare le FAQ

Vuoi aiutarci a realizzare ETD? Sostienici!

Vuoi saperne di più sulle edizioni precedenti? Guarda qui

Hai letto cos’è ETD e ti piacerebbe partecipare?

Bastano pochi requisiti! Controlla di averli!

Per gli studenti:

  • avere un’età tra i 19 e i 30 anni
  • essere iscritto all’Università degli Studi di Torino, a Torino o a Savigliano
  • avere ottenuto almeno il 50% dei crediti dovuti
  • avere l’intenzione e la possibilità di restare nell’appartamento per un anno
  • avere la disponibilità agli incontri di supervisione e ai momenti di confronto e formazione.

Non si richiedono competenze di assistenza, i coinquilini ETD non hanno infatti compiti di cura.

Per i ragazzi con disabilità:

  • avere un’età compresa tra i 18 e 35 anni;
  • autogestire la cura di sé (se necessario anche con l’aiuto di una terza persona )
  • avere l’intenzione e la possibilità di restare nell’appartamento per un anno
  • avere la disponibilità agli incontri di supervisione e ai momenti di confronto e formazione


Come funziona ETD?

ETD ti offre…

  • Un appartamento a Torino dove abitare con altri tre coinquilini.
  • Un percorso di supervisione per giocare, riflettere, mettersi in gioco nel confronto con le differenze
  • La disponibilità dello staff ad incontri individuali
  • Un numero di telefono che risponde per ogni esigenza dell’appartamento
  • Incontri di formazione sulla Convenzione ONU per i diritti delle persone con disabilità e sulla creazione di capitale sociale.
  • Una “coabitazione intrisa di socializzazione”: la possibilità di organizzare feste, serate, aperitivi

ETD ti chiede…

  • Un contributo associativo mensile di 200 euro.
  • La disponibilità e la voglia di vivere un’esperienza di crescita formativa e arricchente!
  • I doveri tipici di una coabitazione tra ragazzi: le norme della buona convivenza! (Potrai studiare, divertirti e vivere la vita da universitario come meglio credi).
  • La disponibilità a prendere parte attiva al percorso di coabitazione che intende creare ed arricchire relazioni che favoriscano la capacità di riconoscersi, di intendersi reciprocamente, di scambiarsi informazioni aiutarsi a vicenda e cooperare in vista di fini comuni

Adesso tocca a te!

Le selezioni per l'anno 2019/2020 sono aperte! Compila il form di candidatura cliccando qui

Per rimanere aggiornati iscriviti alla nostra newsletter

Per informazioni scrivi a ETD@senzamuri.org